Verbale Assemblea Ordinaria 2016

In Roma, via Girolamo Dandini 8/a, presso i locali della parrocchia di S.Marcella, sede operativa dell’attività dell’Associazione Orme, il giorno 18 aprile 2016, alle ore 19,00 si è svolta, in seconda convocazione, l’assemblea ordinaria annuale dell’associazione ORME.

Sono presenti i seguenti 17 soci: Maria Luisa Amici, Cristiana Aveta, Andrea Bernardini, Maurizio Campagna, Luisa Colucci, Rodolfo Covelli, Katia Demofonti, Barbara Ercoli, Ilaria Giannini, Carlo Lo Giudice, Martina Mormino, Diego Nunneri, Maria Grazia Sampo’, Fabrizio Scandone, Ilaria Senes, Laura Valentini, Raphael Vesperini, costituenti il 41,46%.
L’assemblea ha chiamato a presiedere la riunione il signor Andrea Bernardini, il quale a sua volta ha nominato segretario la sig.ra Ilaria Giannini.
Verificata la validità della costituzione dell’assemblea, il presidente è passato alla lettura dell’ordine del giorno:

1) Relazione del Presidente

a) Attività svolta nell’anno 2015;
b) Obbiettivi per il 2016;
2) Approvazione rendiconto consuntivo 2015;
3) Previsione rendiconto 2016;
4) Rinnovo cariche sociali;
5) destinazione 5% entrate per progetto “Orme per gli altri”;
6) Varie ed eventuali.
Discussione punti o.d.g.

1) Relazione del Presidente

a) Attività svolta nell’anno 2015

Il Presidente Barbara Ercoli ha elencato le attività condotte nel 2015.

In un anno di attività in piazza (1.784 presenze di volontari, 52 settimane ininterrotte di servizio) abbiamo servito pasti a circa 7.680 persone.
• Oramai è stabile il sistema di reperimento di pane, pizza e frutta, seppur con l’avvicendamento di nuovi fornitori. Ciò ci permette di integrare pasta e panini che da sempre garantiamo ai nostri ospiti.
• Altra colonna della nostra attività settimanale è il servizio sistematico di reperimento e consegna di abiti (su prenotazione), quest’anno ha permesso di soddisfare circa 350 persone, mediante la consegna di oltre 1.400 pacchi contenenti migliaia di capi di abbigliamento, cui si tenta, quando possibile, di associare anche prodotti per l’igiene. Ciò grazie all’impegno settimanale di preparazione “dietro le quinte”. Novità del servizio è stata la partecipazione a mercatini dell’usato (ben sei nell’anno trascorso, con la previsione di aumentarne il numero quest’anno), che ha permesso l’acquisto di altri capi (essenzialmente l’intimo), difficilmente reperibili mediante i consueti canali.
• Come sempre, le raccolte alimentari di solidarietà rappresentano una fetta importante del nostro agire; nel 2015 abbiamo ridotto la nostra partecipazione ed oltre alla raccolta annua organizzata dal Banco Alimentare, in cui abbiamo presidiato tre supermercati contemporaneamente, realizzando prodotti per oltre 4,6 tonnellate, abbiamo partecipato anche ad altre due raccolte di altri enti (Caritas a maggio e Fondazione Banco Alimentare a novembre).
• Oramai è divenuta una piacevole abitudine la nostra collaborazione con “Na More con amore”, programma di soggiorno per ragazzi serbi. Questo era il quarto appuntamento.
• Sono invece dieci anni che collaboriamo con Arcadia, l’università americana che due volte l’anno porta insieme a noi gli studenti, durante il loro soggiorno italiano. La novità di quest’anno è che anche loro partecipano stabilmente ai nostri servizi di ritiro pizza dai fornitori.
• Anche gli studenti della scuola svizzera continuano la collaborazione iniziata due anni fa, partecipando con entusiasmo a progetti di solidarietà.
Ma in questo anno abbiamo intrapreso nuove ed importanti attività:
• ci siamo dotati di una copertura assicurativa che garantisce tutti i volontari (soci e non) durante le attività, in qualsiasi giorno siano svolte;
• abbiamo ottenuto l’iscrizione all’albo regionale delle associazioni di volontariato; di conseguenza siamo diventati una ONLUS; da ciò ne derivano due effetti:
1 – ORME può ricevere somme di denaro a titolo di liberalità in sede di dichiarazione dei redditi (c.d. cinque per mille);
2 – chiunque effettui una donazione nei confronti dell’associazione può dedurla fiscalmente, nei limiti e nelle modalità previste dalla legge;
• durante tutto l’anno abbiamo preso parte attiva al progetto “beeapp”, sperimentazione relativa al recupero di alimenti presso supermercati, a cura del Banco Alimentare, in collaborazione con la fondazione Telecom;
• da aprile a giugno siamo intervenuti direttamente con volontari, mediante aiuto nella preparazione dei pasti e con la somministrazione di alimenti, durante l’emergenza umanitaria nei confronti di profughi Eritrei, nell’ambito della nostra attività di soccorso (rescue team);
• sempre in tale ambito abbiamo donato oltre due tonnellate di derrate alimentari ad altri gruppi di volontariato, a parrocchie, case famiglia, ad una organizzazione che assiste famiglie di detenuti ed a famiglie in difficoltà;
Oltre alle attività sul campo, sono state svolte attività per sensibilizzare la cittadinanza, nelle sue varie componenti, alle realtà verso cui ci dirigiamo ed al coinvolgimento di questa, sotto varie forme, per aiutare gli ultimi ed i meno fortunati;
• a marzo abbiamo presentato all’Università Roma Tre il nostro progetto “studenti per il sociale” che prevede la sensibilizzazione ed il coinvolgimento degli studenti universitari nelle attività di volontariato;
• nel mese di maggio abbiamo preso parte ad una giornata di sensibilizzazione, presso l’Università La Sapienza, la “fiera delle opportunità”, a cura di beelief;
• nello stesso mese siamo stati invitati ad una trasmissione radio presso l’emittente 11 Radio;
• a dicembre siamo stati in una scuola primaria di Acilia per la sensibilizzazione dei bambini alla solidarietà verso i più deboli.
Per portare avanti tutte le nostre attività, che aumentano di anno in anno, abbiamo bisogno di ulteriori finanziamenti; così ci siamo organizzati:
• a giugno una serata concerto, con la partecipazione del gruppo “Misturado”;
• a settembre “Fantastick”, il gelato su misura, grazie all’iniziativa di un nostro volontario;
• a dicembre l’aperitivo al Caffè Letterario, con l’intervento di vari gruppi musicali;
• ORME ha inoltre preso parte ad eventi organizzati in favore di altre associazioni: “la zuppa della bontà”, a cura della Fondazione Arca
• Uno dei principali obbiettivi che ci eravamo posti era la definitiva messa in sicurezza del nostro magazzino presso la parrocchia. Abbiamo chiesto ed ottenuto un finanziamento alla Tavola Valdese (con i fondi dell’otto per mille) grazie al quale finalmente affrontare questa opera.

Particolarmente apprezzate, inoltre, le iniziative di singoli volontari, che rivolgendosi presso il proprio luogo di lavoro o conoscenti, hanno portato all’organizzazione, donazioni in denaro, alimenti ed abiti.

Infine ci piace concludere con una iniziativa che simboleggia la nostra attenzione per il prossimo: il Consiglio Direttivo ha approvato un’iniziativa denominata “orme per gli altri”: ogni anno il 5% delle entrate monetarie dell’associazione sarà devoluto in favore di attività benefiche portate avanti da altri soggetti, siano importanti organizzazioni umanitarie, enti per la ricerca o anche piccoli gruppi di volontariato; saranno proprio i soci ORME a decidere chi saranno i beneficiari, nella prossima assemblea di marzo.

b) Obbiettivi per il 2016

Come lo scorso anno, l’obbiettivo principale rimane quello di confermare e consolidare quanto fatto l’anno precedente. Le iniziative, sia per quel che attiene al servizio ordinario sia per quelle esterne o estemporanee registra una partecipazione adeguata. Il servizio di reperimento degli alimenti viene ora condiviso da più persone e le modifiche poste per la registrazione al servizio hanno prodotto effetti positivi.

Naturalmente si auspica una maggiore partecipazione e condivisione alle iniziative dell’associazione ed alle occasioni di incontro (sia per condividere impressioni e consigli di tutti i volontari, sia perché divenga anche un momento di formazione di questi).
La nostra partecipazione alle raccolte alimentari organizzate da altre enti è stata ridotta a due all’anno, mentre la raccolta annua organizzata dal Banco Alimentare ha registrato una interpretazione “più intelligente”, privilegiando i generi alimentari di cui più abbiamo bisogno.

Tra gli obbiettivi del nuovo anno:

• Maggiore partecipazione di tutti i volontari alle iniziative dell’associazione (contributo di idee ma anche “di mani”, perché esserci è importante); si auspica una crescita soprattutto nel “sentirsi gruppo” e non continuare a vedere come occasionale il proprio apporto. Importante quanto la piazza e forse più della piazza è il c.d. “indotto”: la preparazione dei panini, i servizi speciali di reperimento alimenti, la preparazione dell’abbigliamento, la partecipazione ai mercatini dell’usato, alle raccolte alimentari, le attività c.d. “rescue team”.
• Maggiore partecipazione e collegialità alla fase gestionale di ORME. E’ fondamentale l’apporto di coloro che intendano mettersi al servizio dell’ente e consentirne, di conseguenza il miglioramento. Ci sono alcuni aspetti fondamentali per la gestione di questo che bisogna siano seguiti con cura (rendicontazione economica e gestione dei vari bandi di finanziamento).
• Una volta sistemato il magazzino, passeremo, nel corso dell’anno alla risistemazione delle salette, mediante verniciatura e pulizia generale.
• Abbiamo già chiesto un finanziamento per la sistemazione dei locali “salette” e l’allestimento di una cucina.
• Probabilmente proseguirà il progetto di sensibilizzazione e di coinvolgimento di studenti universitari all’attività di volontariato, denominato “Studenti per il sociale”, in collaborazione con l’Università Roma Tre;
• Partecipazione ad ulteriori concorsi, bandi, iniziative per il finanziamento delle nostre attività;
• Implementazione delle attività esistenti, studio e realizzazione di nuove attività;
• Continuazione della collaborazione con altri gruppi di volontariato (rescue team) per il miglioramento della rete (forum) e per lo stimolo ed il rafforzamento di questa.

2) Approvazione rendiconto consuntivo 2015;

TOTALE ENTRATE 4.480,84
TOTALE USCITE 3.943,94
SALDO (ENTRATE – USCITE) 536,90

3) Previsione rendiconto 2016;

Come lo scorso anno, le principali voci di spesa per la nostra attività sono legate all’iscrizione al Banco Alimentare (€ 150) ed alla relativa raccolta annuale (€ 380), nonché ai costi di gestione di questa (€ 170). Inoltre è divenuta permanente la copertura assicurativa dei soci (quest’anno € 691). L’altra grossa voce di spesa deriva dall’acquisto del materiale plastico di consumo (fra S.Marcella e S.Timoteo spendiamo circa € 2000 annui, per i quali, fra l’altro, abbiamo chiesto un finanziamento per l’acquisto. Altrettanti acquisti riguardano l’abbigliamento intimo, che però si finanzia interamente con il ricavato dei mercatini dell’usato (lo scorso anno i proventi di sei mercatini ammontavano a € 1.431).

Questo sarà, prevedibilmente, il nostro bilancio per l’anno in corso:

Entrate:
a) Tesseramento annuo – previsione: 80 tra soci e sostenitori (€ 1.600);
b) Eventi: una serata per autofinanziamento (in primavera/estate); € 1.000 ca.;
c) Finanziamento (concorsi); abbiamo partecipato ad un bando, promosso dalla Tavola Valdese, per il finanziamento della sistemazione di un locale adibito a cucina ed acquisto della relativa attrezzatura, nonché di materiale di consumo, per un valore di € 7.700 ca.;
d) Donazioni (eventuali) e contributi in natura (alimenti, abiti e materiale di consumo), per poter spostare altre risorse su ulteriori utilizzazioni;
e) Proventi da mercatini dell’usato (lo scorso anno € 1.431 x 6 partecipazioni).

Uscite:

a) Iscrizione Banco Alimentare (€ 150);
b) Partecipazione raccolta alimentare (€ 380);
c) Costo gestione raccolta alimentare ( € 170);
d) Assicurazione volontari (€ 691);
e) sistemazione del magazzino della parrocchia e sua deumidificazione (€ 4.070);
f) sistemazione e tinteggiatura del magazzino e delle salette (materiale e lavoro probabilmente sostenuto interamente o in parte da altra organizzazione);
g) noleggio mezzi di trasporto per raccolta alimentare e trasporto alimenti (Fiano), probabilmente diminuirà l’incidenza di tale voce di bilancio, grazie alla collaborazione con altro gruppo di volontariato;
h) acquisto materiale di consumo (€ 2.000);
i) acquisto abbigliamento (cifra interamente coperta con i proventi dei mercatini).

Le spese saranno sostenute solo in quanto coperte da altrettanto attivo in dotazione.

Le eventuali eccedenze saranno reinvestite ed utilizzate per attività istituzionali, nell’anno della loro realizzazione o in quello a seguire.

4) Rinnovo cariche sociali;

Gli attuali organi dell’associazione sono: Presidente (Barbara Ercoli), Vice Presidente e Tesoriere (Andrea Bernardini), Segretario (Ilaria Giannini), ovvero tre dei membri fondatori di ORME. Questi compongono il Consiglio Direttivo.

Vi è anche il collegio dei Probiviri, composto da Giovanni Malquori, Anna Rita Minighini e Raphael Vesperini; durato in carica due anni, il collegio quest’anno va rinnovato.
Data la notevole mole di lavoro, l’aumento delle attività e delle relative incombenze, considerato anche che l’associazione è diventata Onlus (con tutto quello che ne deriva) e quindi la conseguente necessità di dedicare più tempo alle attività di gestione, il Consiglio Direttivo ha deliberato l’aumento dei membri a 6.
E’ naturale e legittimo che ogni socio abbia il diritto di candidarsi e di rivestire qualsiasi carica sociale. E’ altrettanto evidente che si cerchi di dare continuità all’azione intrapresa negli scorsi anni, sia riguardo le attività sia per quel che concerne chi le ha gestite.
Pertanto si ritiene opportuno che gli stessi membri fondatori continuino nell’attività e nella carica di consigliere. Per quest’anno, a causa di impegni professionali, non si ricandida il socio fondatore Andrea Bernardini. Si auspica un suo ritorno per il prossimo anno. Per l’apporto fondamentale dato dal socio Maurizio Campagna in tutte le vicende giuridiche dell’ente, nonché nella predisposizione dei bandi di concorso gli attuali componenti del direttivo ritengono essenziale che questi entri a far parte di questo. Altrettanto fondamentale è stato l’aiuto ricevuto, in ambito fiscale ed economico dal socio Ilaria Senes, che avrebbe il compito di supervisionare il bilancio annuale; parimenti se ne caldeggia la nomina. Un decisivo aiuto è giunto infine da Diego Nunneri che ha lavorato per dipanare nodi che si andavano creando nella contabilità e riguardo la documentazione di questa. Il Consiglio lo propone nel ruolo di tesoriere. Da sempre, nel gruppo di volontariato e nell’associazione, un impulso costante e determinante è stato dato dal socio Martina Mormino che viene proposto altresì nella carica di consigliere, anche con funzione di aiuto nei compiti di segreteria, fra i più onerosi dell’ente.

Oltre a queste cariche, per il funzionamento delle attività, si prevedono alcune deleghe per speciali mansioni, secondo quanto disposto dall’art. 12 dello statuto sociale;

per il lavoro svolto e per quello che ci attende sono stati scelti, previa loro accettazione:
Magazzino, sistemazione e contabilità: Calogero La Zara e Carlo Lo Giudice;
Abbigliamento: Katia Demofonti;
Segreteria Progetto “Studenti per il sociale”: Martina Mormino;
Predisposizione bandi di concorso: Maurizio Campagna;
Consulenza tecnica nei lavori di piccola edilizia: Laura Valentini;
Corsi e scuola: Barbara Ercoli;
Segreteria gruppo volontariato: Ilaria Giannini;
Consulenza fiscale: Ilaria Senes;
Consulenza informatica: Andrea Bernardini.

Dovessero sorgere nuove esigenze, il Consiglio Direttivo deciderà l’attribuzione delle stesse, che sarebbero poi ratificate dalla successiva Assemblea.

5) destinazione 5% entrate per progetto “Orme per gli altri”

Un consiglio direttivo dello scorso maggio ha deliberato questa iniziativa: istituzione di un fondo “ORME per gli altri”, costituito dal 5% delle nostre entrate, in favore di attività benefiche e meritorie. Tale fondo sarà devoluto annualmente a soggetti o enti che svolgano attività in linea con i nostri principi ispiratori; i soggetti potrebbero essere tutti quelli che possono ricevere le quote del 5 x mille, primi fra tutti, i nostri due enti di riferimento: Banco Alimentare e RomAltruista; oppure altri enti, ad esempio gruppi di volontariato in difficoltà o qualsiasi altra organizzazione meritoria. La proposta verrà comunque sottoposta al voto dell’assemblea per l’approvazione della scelta operata dal Consiglio Direttivo.

Approvazione sul “se” e scelta “a chi” quest’anno € 224,00 (5% di € 4.480,84).
Proposte pervenute:
1) “Coordinamento Nazionale per la Jugoslavia, Organizzazione non lucrativa di utilità sociale”, in sigla“JUGOCOORD”, onlus, codice fiscale 97479800589, di cui fa parte la nostra amica Samantha Mengarelli e che realizza il progetto “NAMORE CON AMORE” con cui oramai collaboriamo costantemente da alcuni anni e per il quale, lo scorso anno avevamo organizzato una apposita raccolta.

6) Varie ed eventuali.

Nessuna mozione pervenuta.

Il Presidente dell’Assemblea chiama la votazione per alzata di mano:

punto 2) o.d.g. (bilancio consuntivo 2015):
voto contrario: 0
voto favorevole: 17
esito: Approvato

punto 3) o.d.g. (Previsione rendiconto 2016):
voto contrario: 0
voto favorevole: 17
esito: Approvato

punto 4) o.d.g. (Rinnovo cariche sociali):
Sono state effettuate le votazioni per il rinnovo delle cariche in seguito alla candidatura di: Barbara Ercoli, Ilaria Giannini, Maurizio Campagna, Martina Mormino, Ilaria Senes, Diego Nunneri, Laura Valentini e Maria Grazia Sampo’.

L’esito delle votazioni:
Ilaria Giannini: 17 voti
Barbara Ercoli: 16
Maurizio Campagna: 15 voti
Diego Nunneri: 14 voti
Martina Mormino: 12 voti
Maria Grazia Sampo’: 10 voti
Ilaria Senes: 10 voti
Laura Valentini: 7 voti

Si è tenuto voto per ballottaggio tra Maria Grazia Sampo’ e Ilaria Senes con esito:
Maria Grazia Sampo’ 9 voti, Ilaria Senes 8 voti.

Vengono pertanto nominati consiglieri i seguenti soci: Ilaria Giannini, Barbara Ercoli, Maurizio Campagna, Diego Nunneri, Martina Mormino, Maria Grazia Sampò.

punto 5) o.d.g. (destinazione 5% entrate, c.d. “Orme per gli altri”):

In seguito alla proposta di Fabrizio Scandone di destinare il 5% delle entrate all’Associazione
CNJ Coordinamento Nazionale per la Jugoslavia Onlus, è stata effettuata la votazione con
esito:
voto contrario: 0
voto favorevole: 17
esito: Approvato

punto 6) o.d.g. (eventuali altre mozioni):
Non sono state poste altre mozioni.

Non essendovi altro da decidere, alle ore 20.47 la seduta viene conclusa.